Massaggiagengive: i migliori articoli di Giugno 2020, prezzi, recensioni

Il processo di dentizione è sicuramente una delle fasi più delicate nella vota di u bambino; inoltre si potrebbe trattare anche di una fase piuttosto dolorosa, a causa dei vari sintomi che il bambino potrebbe accusare nel corso dei mesi. In effetti il processo di dentizione, che non è altro che la comparsa dei primi dentini nel bambino, potrebbe portare in molti casi alla comparsa di vari sintomi che renderanno il bambino moto irrequieto e dolorante. Tra i sintomi più comuni troviamo gengive gonfie, salivazione accentuata, irrequietezza e nervosismo, in alcuni casi addirittura l’insorgere di febbre alta. Tutti questi sintomi potrebbe costituire un peso per il bambino che si troverà probabilmente ad affrontarli per le prime volte. C’è qualcosa che potete fare per rendere il processo di dentizione meno doloroso e difficoltoso?

In realtà si, infatti in commercio potrete trovare diversi prodotti e validi strumenti che vi permetteranno di rendere i sintomi che abbiamo menzionato meno pesanti. Oltre a dei metodi classici, come lo sfruttare elementi freddi che diano sollievo al bambino, o per esempio l’utilizzo di appositi gel per la dentizione, ci sono anche degli strumenti che sono pensati per rendere i sintomi più sopportabili. Il più famoso è sicuramente il massaggiagengive. Questo piccolo accessorio, che somiglia per certi versi ad un giocattolo, potrebbe aiutare il bambino a trovare un certo sollievo. Oggi andremo ad esaminare in particolare i migliori modelli di massaggiagengive attualmente venduti.

 

Il massaggiagengive

Il massaggiagengive è uno strumento che si utilizza di solito intorno ai 3\4 mesi di età; questo periodo di tempo corrisponde di solito con la comparsa dei primi dentini nel bambino. Come abbiamo detto, l’inizio del processo di dentizione coincide con la comparsa di alcuni sintomi che potrebbero rivelarsi piuttosto fastidiosi. Il massaggiagengive è uno strumento pensato proprio per andare a rendere alcuni di questi sintomi più sopportabili per il bambino.

Infatti il massaggiagengive non è altro che un piccolo accessorio, spesso realizzato in plastica, che ha sulla superficie degli elementi in rilievo, in realtà delle piccole zigrinature; queste zigrinature, quando il bambino mette in bocca il massaggiagengive, andranno a sfregare contro le gengive gonfie e doloranti, causando quindi un certo sollievo da questo sintomo.

Caratteristiche essenziali da valutare

La cosa più importante da valutare prima di decidere il tipo di massaggiagengive da acquistare, sono per l’appunto delle caratteristiche che possono renderlo migliore e più funzionale. Andiamo a vedere di cosa si tratta:

  • I materiali. E’ di fondamentale importanza che scegliate dei massaggiagengive che siano realizzati con dei materiali atossici, quindi adatti al bambino, e privi di qualsiasi elemento dannoso per la sua salute.
  • La forma. In commercio potrete trovare diversi modelli di massaggiagengive, alcuni dotati di una forma classica, a goccia o a sonaglino, altri più particolari, come quelli a forma di guantino.
  • Praticità di utilizzo. Dovrete assicurarvi che la forma e la dimensione del massaggiagengive sia quella più adatta alle esigenze e all’età del bambino. In questo modo avrete la certezza che sarà funzionale e pratico.

Modelli migliori e prezzi

Visto che abbiamo preso in esame alcune delle principali caratteristiche che un buon massaggiagengive dovrebbe avere, vediamo anche quali sono i modelli che possiamo considerare tra i migliori.

I migliori modelli di massaggiagengive attualmente in commercio sono quelli a forma di sonaglino, realizzati in plastica e dotati di un elemento liquido; questo elemento può essere messo in frigo, in questo modo la combinazione tra il freddo e le zigrinature in rilievo presenti sullo strumento, daranno grande sollievo al bambino.

Questi modelli sono in effetti tra i più popolari e hanno prezzi molto vari; di norma potete acquistare un buon massaggiagengive spendendo dai € 3 ai € 15.


Back to top