Porta succhietto: i migliori articoli di Novembre 2020, prezzi, recensioni

Il succhietto è uno dei primi strumenti che si andranno ad utilizzare per i neonati e i bambini in generale. Infatti la maggior parte dei genitori decide di acquistare e utilizzare questo strumento dandolo ai loro bambini a partire dal primo\secondo mese di vita. Quello che è importante è iniziare ad utilizzare il succhietto esclusivamente quando il processo di allattamento è perfettamente avviato. Per quanto riguarda altro, non ci sono particolari controindicazioni all’utilizzo del ciuccio per i bambini. Anzi, molti esperti ammettono che utilizzarlo, ovviamente non in modo esagerato od eccessivo, può portare a numerosi benefici. Ma il motivo principale, e anche il beneficio principale, per il quale andrete ad utilizzare il ciuccio è quello di calmare e tranquillizzare il bambino in modo semplice e pratico.

Il ciuccio diventerà un vero e proprio compagno per il vostro bambino, che lo vedrà come un mezzo di conforto. Visto che il ruolo del succhietto potrebbe diventare così importante, è ovvio che non vorrete rischiare di perderlo. I genitori che hanno vissuto questa esperienza sanno benissimo che la perdita del ciuccio può facilmente trasformarsi in un vero e proprio momento di panico. Ecco perchè è importante fare tutto il possibile perchè non avvenga. Il modo migliore per farlo è avvalersi di un semplice ma validissimo strumento: il porta succhietto. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i vari modelli disponibili.

 

Il porta succhietto: cos’è?

Partiamo dal capire un punto fondamentale: che cos’è il tanto famigerato porta succhietto?

Il porta succhietto non è altro che una piccola scatola che viene utilizzata per riporre e trasportare igienicamente i succhietti.

Ci sono vari modelli di porta succhietto; tra questi ne ricordiamo due in particolare: quelli classici, con una forma appunto a scatoline, e quelli a catenella, che invece impediscono che il succhietto cada e si sporchi e che vanno applicati con una clip ai vestiti del bambino. Oggi andremo ad occuparci in modo particolare dei modelli di porta succhietto a scatolina.

Perchè dovreste acquistarlo

La cosa più importante da capire relativa a questo strumento è il perchè dovrebbe comparire tra i prodotti indispensabili per i genitori. Abbiamo già accennato nell’introduzione che la perdita del ciuccio per un bambino è un momento davvero terribile. Sopratutto per tutti quei bambini che sono abituati ad avere sempre il ciuccio a portata di mano, non averlo più potrebbe costituire una sorta di piccolo trauma. Per evitare i pianti e le crisi che potrebbero seguire la perdita del succhietto, è importante quindi fare tutto il possible per evitare che il ciuccio vada perso.

Il metodo migliore per farlo, quello che viene considerato il metodo infallibile, è fare uso dei porta succhietti di cui parleremo oggi. Questi strumenti infatti sono delle piccole scatoline all’interno delle quali andranno inseriti i succhietti; posizionandoli al loro interno, e attaccandoli poi alla borsa o anche alla carrozzina o al passeggino del bambino, vi assicurerete che il ciuccio resti sempre a portata di mano e non vada perso.

I modelli tra cui scegliere

Visto che abbiamo detto che il porta succhietto dovrebbe essere considerato uno strumento indispensabile, andiamo a vedere quali sono i vari modelli tra cui poter scegliere.

  • Scatoline in plastica. La scatolina è sicuramente il metodo più utilizzato; sono realizzate di solito in plastica e hanno una piccola clip che permette di richiuderle evitando che il ciuccio vada perso o cada a terra.
  • Borsette in stoffa e tessuto impermeabile. Queste sacche sono invece realizzate all’esterno in stoffa e all’interno in un materiale impermeabile. Al loro interno possono essere contenuti fino a 3 ciucci.

I prezzi dei porta succhietti che abbiamo preso in esame vanno dai € 5 ai € 15.


Back to top